Regione Lombardia è uno dei cinque motori d’Europa, una delle regioni più avanzate del Continente e quindi dell’intero contesto globale. Ragionare dunque delle prospettive di impresa di una porzione caratterizzata della Regione pretende uno sguardo ragionato su una dimensione più vasta per comprendere le dinamiche attualmente in corso.

La ricerca si compone di una sezione quantitativa ed una qualitativa

Nella parte quantitativa si è sviluppata una analisi desk, per fornire una rappresentazione il più possibile esaustiva sono stati utilizzati dati provenienti da diverse fonti (Eurostat, Istat, Rapporti di ricerca) e sono state effettuate alcune elaborazioni ad-hoc sui microdati Istat sulle forze di lavoro (mIcro.Stat).

Per quanto riguarda la sezione qualitativa sono rappresentati i risultati emersi dai questionari somministrati agli attori locali e agli imprenditori e dai Focus territoriali.

L’analisi del territorio dei Comuni compresi nel progetto ATTRACT non può essere dunque sviluppata senza una riflessione più ampia di sistema e, nel caso, specifico, il sistema caratterizzato dell’Oltrepò Mantovano.

Questo è uno dei pochi territori della Lombardia che si estende oltre il fiume Po. I comuni situati oltre il fiume sono 26; appartengono tutti alla Provincia di Mantova e il loro territorio è incuneato tra quello delle province emiliane di Reggio Emilia, Modena e Ferrara e quelle venete di Rovigo e Verona. Tra le città più importanti ci sono Gonzaga e Suzzara presso il confine con l’Emilia-Romagna. Attraversare il dell’Oltrepò Mantovano significa trovare un paesaggio in cui l’operosità dell’uomo si fonde con naturalezza e la tranquillità della natura, dove i suoni della vita produttiva si perdono nei silenzi dell’aperta campagna.

Per la sua posizione geografica, crocevia tra nord e sud e tra est e ovest, esso conserva grandi testimonianze di un glorioso passato.